Esteri “Così la Chiesa vuole sputtanare le vittime dei preti pedofili”

C’è un nuovo fronte nella guerra che oppone la Chiesa Cattolica e le vittime dei preti pedofili: per la precisione, secondo quel che si sa, siamo di fronte ad un vero e proprio contrattacco. Dopo l’ondata di denunce e di processi che soprattutto negli Stati Uniti d’America hanno portato alla sbarra sacerdoti, prelati e altri membri della Chiesa, sempre, ovviamente, nell’ambito del dramma, dello scandalo della pedofilia nel clero, ora i Vescovi si sarebbero riorganizzati più o meno esplicitamente per mettere un freno ai processi a carico della Chiesa. Leggi il seguito di questo post »


Se la verde al Vaticano è venduta a 1,320 centisimi di euro

Nello Stato della Santa Sede, la verde che in Italia è arrivato a costare mediamente 1,731 centesimi di euro al litro, viene attualmente venduto a soli 1,320 centesimi. Una differenza di ben 40 centesimi al litro che consente ai fortunati 546 cittadini dello Stato Vaticano di ridurre notevolmente il costo di un pieno per l’automobile. I residenti, però, non sono i soli a beneficiare della riduzione dovuta al fatto che in Vaticano la benzina non è gravata dall’iva e dalle accise imposte negli anni dallo Stato italiano.

Ci sono anche 1800 dipendenti che, grazie a un pass, possono passare con le loro auto la sorveglianza delle guardie svizzere. I rialzi che hanno colpito i cittadini italiani negli ultimi mesi, però, sono stati accusati anche a Città del Vaticano, dove si è passati da un euro al litro dell’anno scorso all’1,270 dello scorso novembre agli 1,320 di oggi.